sabato 29 dicembre 2012

Un LaserDisc riprende vita

Grazie all'aiuto dell'esperto amico Matteo, siamo finalmente riusciti a rimettere in funzione il nostro lettore Philips CVD-400 per film Laserdisc.
Ma prima di addentrarci nel resoconto della riparazione, è però interessante approfondire la storia di questo affascinante formato.

La comparsa sul mercato è molto più lontana nel tempo di quanto potessi immaginare, risale alla fine degli anni 70 !
In un primo momento denominato Discovision o Magnavision utilizzava un lettore veramente curioso:

pubblicizzato da addirittura Mr. Spock (Leonard Nimoy) per sottolineare l'aspetto futuristico di questa innovativa tecnologia, ecco il video:


Ma tornando ai nostri tempi, lo scorso giovedì abbiamo identificato (sinceramente dovrei dire, Matteo ha identificato) la cinghia colpevole, che pur sembrando ai nostri inesperti occhi ancora accettabile, slittando non permetteva al gigantesco cassetto di arrivare correttamente a fine corsa, impedendo così la rotazione del disco e causando, dopo pochi secondi, l'espulsione automatica.

Trovare il ricambio adatto non è certo facile, in un primo momento abbiamo effettuato qualche test con un elastico, avvolto due volte attorno alle pulegge, ma ovviamente questo è stato solo un palliativo per verificare la diagnosi.
Fortunatamente il giorno dopo ho trovato in officina un O-ring adatto (la cinghia originale è quella in alto a sinistra):

Così, finalmente siamo riusciti a vedere U-boat 96: l'unico film che abbiamo in sede.

Questo sarà l'ultimo post dell'anno, quindi .... Tanti auguri di buon 2013 a tutti !

Nessun commento: